Preventivi e sopralluoghi gratuiti Prime Piscine by Alberto del Taglia.

QUANTE PASTIGLIE DI CLORO IN PISCINA?

Avere la piscina a casa è un piacere ma bisogna sempre stare attenti che tutto sia in perfetto ordine altrimenti si potrebbe incappare in spiacevoli conseguenze. Ad esempio, il livello del cloro presente nell’acqua della piscina deve essere sempre adeguato: se troppo poco, si potrebbero creare muffe, batteri, funghi e virus nell’acqua e questo corromperebbe l’acqua rendendola nociva per la tua salute. D’altra parte, se il livello del cloro è troppo alto, allora causerebbe irritazioni alla pelle e agli occhi. Allora quante pastiglie di cloro usare in piscina? Leggi l'articolo e scopri tutti i dettagli!

Ecco una guida passo passo per capire quante pastiglie di cloro utilizzare nella propria piscina e i vari trattamenti dell'acqua possibili.


TRATTAMENTO ACQUA: TERAPIA SHOCK E TERAPIA LENTA

Cosa fare per ottenere il giusto livello di cloro nell’acqua?

Intanto, va considerato il momento in cui si effettua la clorazione. Se è appena iniziata la bella stagione e stai rimettendo a posto la tua piscina, allora devi effettuare una terapia d’urto all’acqua, ovvero devi trattarla con alte dosi di cloro. In seguito, dovrai aggiungere dosi più piccole di cloro ogni settimana affinché il livello di cloro presente nell’acqua resti sempre quello corretto.

VALORE RACCOMANDATO DEL CLORO IN PISCINA

Ma qual è il livello giusto di cloro per una piscina? Il valore di cloro libero nelle piscine si misura in ppm (parti per milione) e l’Autorità Sanitaria ha stabilito che tale valore deve essere compreso tra 0,7 ppm e 1,5 ppm. Per evitare le spiacevoli conseguenze descritte sopra, il livello di cloro deve dunque sempre essere all’interno di questo parametro. Per verificare che l’acqua della tua piscina sia sicura puoi usare un tester apposito per la misurazione del cloro. Ti consigliamo di effettuare questa prova almeno una volta a settimana.

QUANTE PASTIGLIE DI CLORO IN PISCINA? ECCO IL DOSAGGIO.

Il cloro per piscine viene venduto in varie forme: granulare, liquido e in pastiglie. Per quanto riguarda l’ultimo caso: Se avete una piscina piccola, allora dovrete usare pastiglie da 20 grammi; Se avete una piscina medio-grande, allora dovrete usare pastiglie da 200 grammi. Ma quante pastiglie di cloro devo mettere nella mia piscina? Ogni piscina è diversa e in particolare ogni piscina ha la sua grandezza. In base a quest’ultima dovrete mettere un certo numero di pastiglie. Solitamente, si raccomandano fra i 10 e i 15 grammi di cloro per metro cubo d’acqua. Questo vuol dire che per capire quante pastiglie dovete mettere nella vostra piscina, dovete calcolare il volume della vostra vasca. Per farla basta moltiplicare la sua superficie per l’altezza. Ad esempio, se la superficie della vostra piscina è di 10 metri quadrati ed è alta 1,2 metri, il suo volume allora è di 12 metri cubi. In questo caso, prendendo come media che servono 13 grammi di cloro a metro cubo, allora vi serviranno 156 grammi di cloro a settimana. Infine, vi ricordiamo che il cloro va inserito sempre nel cestello dello skimmer, nei dosatori a lambimento o in quelli galleggianti.

Vuoi maggiori informazioni?

Contattaci senza impegno o telefona al nostro numero verde 800 844 882.

Un esperto sarà a tua disposizione.

Compila il modulo per

Scaricare il nostro catalogo Piscine
e Avere un preventivo gratuito

Potrai anche richiedere la visita gratuita di un nostro funzionario commerciale per avere tutte le informazioni per aiutarti a scegliere la piscina che rispecchi veramente le tue esigenze.

Ho letto l'Informativa sulla Privacy ed autorizzo il trattamento dei dati personali    

+39 800 844 882 info@dtprime.it componi ora la tua piscina