Soluzioni ai Problemi Comuni della Piscina

problemi piscina soluzioni pratiche

Di seguito proponiamo alcune risposte che sono la soluzione efficace dei principali problemi di ordinaria manutenzione delle piscine.

Come si cambia la lampada faro della piscina?

Solitamente la lampada faro si cambia senza dover svuotare la piscina. Basta svitare la ghiera del Faro, oppure svitando semplicemente la ghiera nel caso non vi siano le viti e togliere la lampada faro dalla nicchia.
Generalmente la lampada faro è collegata ad un lungo cavo che permette di effettuare le operazioni di cambio lampada fuori dalla piscina. Una volta sostituita la lampada faro si riavvolge il cavo e si reinserisce la lampada nella nicchia.

Come è possibile eliminare il pulviscolo in sospensione ?

Se vi è del pulviscolo in sospensione si deve utilizzare un flocculante, liquido o in pastiglie. Inserito il flocculante la pompa è consigliabile farla continuare a girare per qualche ora. In seguito si consiglia di spegnere la pompa della piscina e far decantare il pulviscolo sul fondale. Dopo un paio di ore dallo spegnimento si consiglia di pulire il fondale della piscina con la scopa aspirafango (non con il pulitore automatico). Ripetere l’operazione se necessario.

Come tolgo le macchie di ruggine che si sono formate in piscina ?

Le macchie di ruggine si presentano a causa di due situazione: in primo luogo a causa di bassa qualità di viti, bulloni ed altro. In questo caso si deve sostituire tutti i pezzi non idonei. In secondo luogo è possibile che vi sia una alta concentrazione di ferro nell’acqua usata per il riempimento, questo solitamente succede con l’acqua di pozzo. In questo caso è necessario svuotare direttamente la piscina oppure usare prodotti specifici per la piscina che riescono a combattere la presenza di ferro nell’acqua. Infine è possibile che in fase di installazione sia caduto in acqua qualcosa come chiodi o altro. Generalmente in questi casi la macchia di ruggine è localizzata e spesso con un prodotto particolare per la ruggine (es. Ruginet) si riesce a togliere le macchie senza grandi danni. Infine è possibile per chi ha l’impianto a sale non sia stato inserito uno scarico a terra che porta ad arrugginire la scaletta inox o altre componenti.

Cosa faccio nel caso che le pareti della piscina siano scivolose, l’acqua torbida o verdastra ?

Prima di tutto è necessario analizzare il pH che è il fulcro dell’equilibro chimico presente. E’ probabile che il pH sia al di sopra dei valori ottimali quindi è necessario riportarlo sui valori fra 7,2 e 7,4 con un trattamento con abbassatore granulare del pH e pompa attiva 24 h. Spazzolare bene le pareti ed il fondo. Fare un trattamento shock con Cloro granulare. Mettere in funzione l’impianto di filtrazione per 24 ore. Pulire il filtro 2-3 volte nelle 24h dal trattamento. Successivamente riposizionare l’orologio del programmatore su automatico verificando che il tempo di filtrazione sia sufficiente per la temperatura d’acqua esistente.

Si sono formate delle macchie sul fondo della piscina, cosa faccio ?

Controllare i valori del pH e riportarlo nei valori fra 7,2 e 7,4. Con impianto di filtrazione spento, spargere una piccola quantità di Cloro Granulare in corrispondenza delle macchie. Dopo avere fatto decantare il prodotto per circa 10-20 minuti, provate a rimuovere le macchie sul fondo con la spazzola montata sull’asta telescopica. Se le macchie continuano a rimanere ripetere l’operazione e spazzolare bene le pareti ed il fondo. Attendere qualche ora prima di riavviare l’impianto. Fare un trattamento con Cloro Granulare (15 gr al metro cubo).Mettere in funzione l’impianto di filtrazione per 24 ore. Se le macchie sono di Muffa, la causa è dovuta ad una infiltrazione di acqua dall’esterno, in questo caso il fenomeno può ritornare finchè non si risolve l’infiltrazione.

Si sono formate delle macchie rosa in piscina, cosa sono ?

Se le macchie sono colore vinaccia è possibile che la causa sia un fungo dietro la struttura della piscina. In questo caso è necessario effettuare un intervento localizzato dal punto di origine del fungo con prodotti specifici.

La scala della piscina è diventata gialla, come posso risolvere il problema ?

La causa di tale problematica è il pH dell’acqua è troppo elevato, il colore giallo è un deposito di calcare. Abbassare il pH al valore di 6,8 per alcune settimane con l’abbassatore di pH granulare (15 gr al mc). In seguito :
Abbassare il livello d’acqua, rispettando le istruzioni di svuotamento.
Pulire la superficie della scala con una soluzione composta dal abbassatore di pH granulare e acqua tiepida, e lavare con la spugna la parte ingiallita. Indossare dei guanti e degli occhiali.

Sulla scala della piscina si sono formati dei puntini neri, come posso risolvere il problema ?

La causa di tale problematica deriva dal fatto che il pH dell’acqua è troppo basso, oppure alcuni prodotti di manutenzione sono stati versati sulla scala, senza essere stati previamente disciolti.
Ripristinare il pH fra 7,2 e 7,4 con l’alzatore di pH (15 gr al mc) e pompa attiva 24 h. Normalmente i puntini spariscono con il tempo ma In alcuni casi però il fenomeno è irreversibile.

Il manometro del filtro della piscina segnala un aumento di pressione, cosa si deve fare ?

II manometro del filtro serve a misurare la pressione dell’acqua in ricircolo nelle piscine interrate. Se la pressione aumenta vuol dire che il sistema ha necessità di esercitare una maggiore forza per mantenere costante il flusso dell’acqua di ricircolo.
Generalmente le cause sono :
• Impurità organiche come alghe o aghi di pino o altro.
• pH molto alto che ha portato ad una calcificazione.
• Filtro non pulito correttamente
• Nei filtri a sabbia solitamente è arrivato il momento di cambiare la sabbia, soprattutto se dalle bocchette di mandata esce della sabbiolina.
Facendo il bagno noto che nella piscina l’odore di cloro è molto forte e mi bruciano gli occhi, cosa è?
Probabilmente i valori del pH sono fuori norma ed è necessario ristabilirli.

Perchè mi si è formata della schiuma in piscina?

La causa probabilmente è dovuta ad un uso sproporzionato dei prodotti chimici, che comunque tende ad eliminarsi aumentando la filtrazione e sostituendo parte dell’acqua .

Ho la piscina piena di alghe, cosa devo fare?

Eseguire un trattamento d’urto per rimuovere le alghe. Se il ph è tra 7.2 e 7.4 provvedere subito con il cloro granulare, viceversa normalizzare prima il pH e poi procedere con il trattamento a base di cloro.
In genere la presenza di alghe è il segno di una cattiva manutenzione.
Le possibile cause sono :

• pH inadeguato, è necessario correggere il pH con un trattamento mediante abbassatore pH e pompa attiva 24 h.
• Trattamento con il cloro insufficiente, è necessario aumentare il cloro in piscina.
• Durata del filtraggio insufficiente, è necessario aumentare la durata di filtraggio.
• Tasso di acido isocianurico alto, che rende il cloro inattivo. Sostituire almeno 1/3 del volume d’acqua. Scaricare dal punto più profondo, poi provvedere con cloro granulare.
• Temporali. Correggere il pH

La pompa idraulica della piscina non si adesca, come risolvo il problema ?

Generalmente è un problema che giunge durante la riapertura della piscina. Le operazioni in questo caso sono le seguenti.

• Ripristinare il livello d’acqua.
• Aprire le valvole.
• Pompa al di sopra del livello d’acqua senza valvola di non ritorno o con la valvola incrostata o difettosa, oppure ancora installata al contrario.
• Sbloccare l’aletta dello skimmer.
• Presa d’aria in aspirazione: stringere le fascette delle valvole, stringere il coperchio del prefiltro o sostituirne la guarnizione se necessario.

Perchè il getto dell’acqua in piscina è meno potente del solito ?

Il getto di mandata ha poca energia a causa dello sporco nel circuiti di filtraggio. Le operazioni da effetuare sono :

• Pulire il cestello dello skimmer e del prefiltro.
• Pulire il filtro
• Pulire la turbina della pompa

Perchè la pompa della piscina non si avvia più ?

Le cause possono essere :

• Nessuna alimentazione elettrica (fare intervenire un elettricista).
• L’interruttore differenziale è saltato (fare intervenire un elettricista).
• Il fusibile di protezione della linea è difettoso (fare intervenire un elettricista).
• Fare intervenire un elettricista se il fenomeno persiste o si ripete (fare intervenire un elettricista).
• Stringere nuovamente i collegamenti del circuito elettrico (fare intervenire un elettricista).
• Guasto nella cassetta elettrica (fare intervenire un elettricista).
• La pompa emette un ronzio e l’albero della pompa è bloccato: pulire la turbina o sostituire i cuscinetti (fare intervenire un idraulico).
• Condensatore difettoso: sostituirlo con un pezzo originale (fare intervenire un elettricista).
• Avvolgimento del motore fuori servizio (fare intervenire un elettricista).
• Protezione termica, situata nella scatola di connessione, difettosa (fare intervenire un elettricista).

C’è sporco nella pompa, come si pulisce la turbina della pompa ?

Le operazioni da effettuare sono :

• Smontare le viti di assemblaggio del corpo della pompa.
N.B. per il rimontaggio segnare la posizione delle due flange che si separano.
• Rimuovere il copriturbina.
• Pulire la turbina con un getto d’acqua e se necessario estrarre i detriti incastrati con il filo di ferro ricurvo.
• Rimontare il copriturbina.
• Assemblare il corpo della pompa; avvicinare la flangia anteriore alla flangia posteriore stringendole con una pinza universale.
• Mettere quindi le viti.

Per richiedere informazioni sul mondo delle piscine visita il sito www.primepiscine.it

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *