Come irrigare le aiuole?

come irrigare le aiuole

Tempo d’estate.
L’aria calda ed il sole cocente ci fa pensare alla manutenzione del nostro esterno.

Come è possibile avere un giardino sempre curato?

Per avere un outdoor elegante è importante conoscere i migliori metodi da applicare per mantenere sempre verde il vostro esterno.

In questo articolo ci poniamo l’obiettivo di spiegare e suggerire le migliori soluzioni per irrigare le aiuole.

Quale è il metodo giusto per irrigare le aiuole?


In primo luogo è necessario evidenziare che ci sono diversi tipi di aiuole che hanno bisogno di differenti metodi di applicazione.

Principalmente ci sono tre tipi di aiuole che prendiamo in esame:
1) Aiuole sparse adiacenti ad un edificio.
2) Aiuole fitte adiacenti ad un edificio
3) Fioriere

Irrigare Aiuole sparse adiacenti ad un edificio

Prendiamo in esame la prima situazione e cioè quella in cui siamo adiacenti all’edificio ma le piante sono sparse.
La soluzione tecnica per irrigare in maniera ottimale le aiuole sparse sono i gocciolatori, che permettono di ottimizzare tempo e spazio.
Tale soluzione porta ai seguenti vantaggi:

  • Risparmio idrico fino al 60%
  • Nessun danno agli edifici, recinzioni o alle finestre dovuto ad irrigazione eccessiva
  • L’irrigazione mirata riduce la crescita di erbacce
  • La configurazione a collettore consente un aumento/riduzione del futuro fabbisogno idrico delle piante

Come installare tali prodotti?
L’installazione, dipende sempre dalla quantità di area da coprire, può essere effettuata in circa 2 ore e mezzo.
Le azioni più importanti sono le seguenti:

  • Scavare la trincea, tagliare le diramazioni in PE
  • Collegare i tubi alla fonte di approvvigionamento dell’acqua
  • Collegare il collettore a 8 uscite ad un tubo in PE mediante un raccordo a TEE e prolunga da ½”
  • Collegare un tubo capillare da 6 mm alle uscite sul collettore a 8 uscite
  • Fare arrivare le tubazioni da 6 mm alle piante sparse, fissarle in posizione con i picchetti e con un tappo per diffusore con protezione insetti all’estremità
  • Installare i gocciolatori

Usando questo sistema ci permettiamo di fornire tre consigli:
1) Lavare la zona interessata dopo l’installazione almeno 2/4 volte l’anno
2) Se necessario installare i gocciolatori su collettori a 8 uscite con un raccordo ad innesto
3) Regolare i tempi di irrigazione tenendo conto delle variazioni stagionali/metereologiche

Irrigare Aiuole fitte adiacenti ad un edificio

Nella seconda situazione presa in esame abbiamo aiuole, sempre vicino ad un edificio, ma inserite in maniera fitta.
In questa situazione ci sono diverse modalità, tra cui la griglia per ala gocciolante; la scelta dipende sempre dal luogo.
Uno dei prodotti maggiormente utilizzati sono le testine SQ, che porta a molti vantaggi tra cui:

  • Configurazione di irrigazione precisa a quadrato, riducendo così spruzzi ed irrigazione eccessiva
  • Risparmi idrici fino al 65% grazie al controllo efficiente del posizionamento dei punti di irrigazione con compensazione della pressione
  • Possibilità di regolazione della gittata su un singolo elemento, semplificando così la progettazione e l’installazione
  • Migliore uniformità di distribuzione per testine a corta gittata

L’installazione diventa effettivamente facile e veloce e si riduce a tre azioni:

1) Scavare la trincea, tagliare le diramazioni in PE
2) Collegare i tubi alla fonte di approvvigionamento dell’acqua
3) Installazione ugelli e testine che devono essere sempre regolate sui valori di gittata corretti

Irrigare Fioriere

Infine andiamo ad analizzare la situazione che è più popolare e cioè quella dove abbiamo la presenza di fioriere.
La soluzione tecnica per irrigare in maniera ottimale le fioriere è senz’altro l’ala gocciolante che definisce alcuni vantaggi importanti:

  • Risparmio idrico fino al 60% grazie all’annullamento della dispersione causata dal vento
  • Irrigazione mirata aiuta a prevenire l’erosione delle pareti
  • Nessun ruscellamento e cioè minori sprechi di acqua
  • Facile da installare e quini risparmio su manodopera

L’installazione può essere fatta in circa 2 ore e mezzo, le principali azioni sono:

1) Assemblare il kit controllo di zona e collegarlo alla fonte di approvvigionamento dell’acqua
2) Tagliare l’ala gocciolante in tratti di tubo di lunghezza tale da creare una griglia nel muro di contenimento
3) Collegare i tratti di ala gocciolante ai raccordi per creare una griglia
4) Fissare in posizione e al terreno la griglia di ala gocciolante ed effettuare il lavaggio del circuito fino a far uscire acqua pulita.
5) Frazionare i cicli di irrigazione per evitare il ruscellamento o l’allagamento delle vasche

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *